Trappole spam - Guida per i mittenti di posta elettronica

Cosa sono le trappole spam

Le trap di spam sono un metodo di prevenzione dello spam. I provider di servizi Internet (ISP) e i fornitori di blacklist creano trappole di spam per attirare gli spammer e bloccarli. Con oltre la metà del traffico e-mail mondiale costituito da spam, le trap di spam sono uno strumento necessario per ridurre le frodi.

Comprensione delle trappole di spam

Una trappola per spam, a volte indicata come honeypot, sembrerà un vero indirizzo e-mail che appartiene a una persona reale, ma non lo è.

Le trap di spam non appartengono a un individuo e non hanno alcun valore nella comunicazione in uscita. Poiché gli indirizzi trap di spam non attivano mai la ricezione di e-mail, tutti i messaggi in arrivo segnalerebbero il mittente come spammer.

Non mantenere elenchi integri e non rispettare le regole del marketing via e-mail basato su autorizzazioni è l'unico modo in cui le trap di spam potrebbero finire nelle tue liste di e-mail.

Internet Service Providers (ISPs) and blacklist providers (i.e. Composite Blocking, SpamCop) commonly use spam traps to catch malicious senders. But also, lawful senders who don't maintain good email hygiene or use poor list building strategies can raise a red flag, too.

Group 5

Le trappole antispam incontaminate, spesso raccolte dai web scraper, sono le più pericolose perché gli ISP considerano l'invio di messaggi offensivi.

Tipi di trappole spam

Trappole per errori di battitura

Have you ever misspelled “Google” in your web browser’s location bar, but it still took you directly to Google.com? Have you sent out an email to “Gmial” or “yaho” and noticed it didn’t bounce?

Le trappole per spam di Typo funzionano così. Sono indirizzi di posta elettronica reali che, nonostante l'ortografia errata del dominio, non rimbalzano. Gli ISP li hanno impostati per ottenere informazioni sulle migliori pratiche di marketing.

Creano indirizzi che contengono errori intenzionali - di solito, è molto probabile che le persone commettano errori digitando il loro indirizzo in un modulo. Quindi, analizzano le e-mail che quegli indirizzi ricevono per rilevare phishing e altre pratiche dannose.

Trappole antispam riciclate / grigie

Ricordi quell'indirizzo email che avevi al liceo che non usi più? Gli ISP e i fornitori di blacklist spesso prendono indirizzi e-mail abbandonati e li usano per catturare gli spammer. Queste trappole per spam sono chiamate trappole per spam riciclate o grigie.

Ancora una volta, ci sono alcuni modi per finire con una trappola di spam grigia nel tuo elenco se segui le migliori pratiche di email marketing. Ma qui ci sono due scenari:

  • Hai acquistato la tua mailing list da una terza parte,
  • o potresti aver aggiunto quell'indirizzo email al tuo elenco qualche tempo fa. Nel frattempo, un provider di servizi Internet o un provider di blacklist lo ha trasformato in una trappola di spam.

In quest'ultimo caso, le e-mail che hai inviato a quel particolare indirizzo devono essere rimbalzate a un certo punto. Non rimuovere quel duro rimbalzo ti ha causato una trappola antispam grigia e potrebbe compromettere la tua reputazione mentre parliamo.

È importante avere il controllo delle tue liste, dagli opt-in ai rimbalzi e alle cancellazioni. Prestare molta attenzione ai tassi di coinvolgimento, in particolare al tasso di rimbalzo e all'apertura, è il primo passo che puoi fare per evitare trappole di spam.

Inoltre, per tenere a bada le trappole di spam riciclato:

  • Sopprimere permanentemente i rimbalzi duri
  • Segmenta gli utenti che non interagiscono con le tue e-mail
  • Non utilizzare gli elenchi di posta elettronica se non si è sicuri delle buone pratiche di attivazione.
Group 5

Non rimuovere quel duro rimbalzo dal tuo elenco ti ha causato una trappola antispam grigia e potrebbe compromettere la tua reputazione mentre parliamo.

Trappole spam incontaminate

Gli ISP e i fornitori di blacklist lo considerano offensivo quando invii e-mail a utenti che non si aspettano alcuna comunicazione da parte tua.

Qui entrano in gioco trappole di spam incontaminate o pure.

ISPs or blacklist providers create email addresses that are publicly accessible in forum posts or blog posts so web scrapers can find and collect them.

Sfortunatamente, molte liste di e-mail disponibili per l'acquisto provengono da Web Scraper. Per proteggere i propri clienti e catturare potenziali spammer, gli ISP filtreranno e potrebbero bloccare i mittenti che inviano e-mail trappole di spam incontaminate.

A causa della loro stessa natura, le trappole di spam incontaminate sono estremamente pericolose per la reputazione del mittente. È facile capire perché: l'unico modo in cui possono accedere a una lista di email è se un marketer non si attiene alle pratiche etiche di email marketing.

Trappole spam di dominio

I marketer della posta elettronica ne parlano di meno, sebbene le trappole di spam del dominio siano ugualmente rischiose.

In this instance, every email address for a certain domain will be a spam trap. Blacklist providers would openly request owners of dormant domains to point their MX records to the blacklist provider. When that happens, all the email addresses of that domain become spam traps.

Come evitare le trappole di spam

Evitare le trappole dello spam non è così difficile come pensi. Fintanto che segui le migliori pratiche e tieni d'occhio i tassi di coinvolgimento, l'igiene della tua e-mail non dovrebbe essere a rischio.

Passiamo ad alcuni consigli pratici per aiutarti a mantenere le trappole dello spam lontano dalle tue liste e-mail e ottenere solo i migliori risultati di e-mail marketing.

Pay attention to your open rates.
They’re one of the most important email marketing metrics, and for good reason. Firstly, open rates tell you how your content is doing, so you know what and when to adjust. Also, open rates can be a good indication of the potential presence of spam traps in your database.

Quindi, se qualcuno dei tuoi abbonati non interagisce con le tue e-mail da più di sei mesi, prova prima una campagna di reimpegno. In questo modo puoi scoprire se vogliono ancora rimanere nella tua lista e-mail.

Se le tue e-mail rimbalzano, rimuovi subito quegli indirizzi - alcuni potrebbero essere trappole di spam.

Se non rimbalzano, ma non aprono nemmeno l'e-mail, rimuovili comunque. Mantenere le persone nell'elenco che non interagiscono con le e-mail influisce sulla reputazione del mittente.

Non comprare mai una mailing list

Quando acquisti un elenco, potresti non essere consapevole se il proprietario ha utilizzato metodi di raccolta adeguati. C'è una ragionevole possibilità che tu stia acquistando un elenco pieno di trappole di spam. Non correre questo rischio.

Inoltre, ci sono molti altri indirizzi rischiosi che potresti acquisire. Le e-mail catch-all, basate sul ruolo o usa e getta non contribuiscono al tuo marketing via email. Inoltre, quando invii un'email a persone che non hanno aderito, stai infrangendo una delle regole di marketing più importanti: chiedere il permesso. Ciò può comportare un elevato numero di denunce di spam, con conseguenze sulla reputazione e sulla consegna delle e-mail.

Se hai già acquistato un elenco e-mail, non utilizzarlo prima di averlo verificato da un servizio di convalida e-mail. ZeroBounce ti dirà, con una precisione del 98%, quanti dei tuoi nuovi lead sono lead effettivi.

Usa il doppio opt-in

L'uso del doppio opt-in è il primo passo che puoi fare per assicurarti di aggiungere un vero essere umano alla tua lista. Inoltre, il doppio opt-in richiede che un utente confermi di voler aderire alla tua mailing list, quindi genera un livello più alto di interesse dell'utente. Ciò si traduce in un maggiore coinvolgimento complessivo, che è un ottimo modo per ottenere la fiducia e il supporto degli ISP.

NOTA: sebbene il doppio opt-in sia una buona pratica del settore, ricorda che i destinatari che potrebbero aver aderito al tuo elenco in un determinato momento potrebbero diventare inattivi in seguito. Se un indirizzo e-mail è inattivo da qualche tempo, il suo indirizzo potrebbe essere convertito in trappole riciclate / grigie. Strumento Segmentazione dell'elenco quando ti imbatti in questo tipo di account.

Convalida nuovi indirizzi email

Sebbene l'implementazione del doppio opt-in sia una misura efficace contro gli indirizzi rischiosi, non è sufficiente per mantenere sicuro l'elenco.

Hai bisogno di un ulteriore livello di difesa contro i dati errati e un'API di convalida dell'email ti aiuta. Rifiuta automaticamente abusi, errori di ortografia, catch-all e altri tipi di account che possono contaminare la reputazione del mittente.

Esistono due modi in cui è possibile utilizzare un servizio di convalida e-mail, come ZeroBounce:

  • Pulisci il tuo elenco in blocco: basta caricarlo sulla nostra piattaforma e il sistema lo verificherà per te
  • Installa un'API di convalida dell'email per rilevare errori di battitura e indirizzi di posta elettronica inesistenti in tempo reale.
Group 5

L'uso di uno strumento di convalida della posta elettronica, come ZeroBounce, garantisce un elenco pulito e integro.

Mantenere una buona igiene della posta elettronica è il fondamento di un efficace marketing via email. Le tue campagne avranno la visibilità che meritano e genereranno risultati a lungo termine e un ROI costante.

Scopri la reputazione del tuo mittente

La reputazione del mittente ti dirà se i tuoi messaggi hanno colpito o meno trappole di spam. Mentre questi sono strumenti essenziali, non dipingono un quadro completo.

I provider di posta elettronica prendono in considerazione molte metriche per determinare la reputazione del mittente. Tali metriche includono reclami spam, invio a utenti sconosciuti, la tua potenziale presenza nelle liste nere del settore e altro ancora.

I tassi di apertura non raccontano l'intera storia

Mentre alcuni blog e e-mail marketer sottolineano l'importanza dei tassi di apertura, è possibile che manchi il quadro più ampio.

Ciò di cui molti marketer non sono consapevoli è che ogni e-mail basata su HTML contiene un'immagine 1 px per 1 px invisibile che deve essere caricata affinché l'email venga tracciata come aperta.

Se i destinatari leggono semplicemente l'oggetto, hanno disabilitato l'html o bloccano le immagini, l'e-mail non viene considerata o considerata aperta. Se, ad esempio, il tuo elenco contiene 1000 indirizzi email, ma la tua percentuale di apertura è 20%, scarichi 800 l'indirizzo ottenuto legittimamente? Certo che no.

Pronto a migliorare i risultati di email marketing?

Abbiamo delineato alcune migliori pratiche di email marketing in questo articolo:

  • Coinvolgi i tuoi clienti regolarmente e segmenta tutti gli indirizzi che non rispondono.
  • Utilizza il doppio opt-in nei moduli di iscrizione per garantire un coinvolgimento immediato.
  • Se hai già acquistato un elenco, eseguilo sempre tramite un servizio di convalida e-mail per evitare trappole di spam e abuso di e-mail.
  • Convalida periodicamente l'elenco per evitare trappole da riciclare.

Seguire le migliori pratiche di email marketing può essere difficile all'inizio. Tuttavia, l'etichettatura di uno spammer o di un mittente offensivo può mettere un freno alle entrate e danneggiare in modo significativo la tua attività.

In definitiva, è sempre nel tuo interesse cercare di aderire ai concetti che abbiamo delineato in questo articolo.

Se sei pronto per iniziare a pulire i tuoi contatti, provaci gratuitamente! E se la tua azienda richiede interazioni più dirette, il nostro team Enterprise Success sarà felice di aiutarti.

Domande frequenti sulle trappole spam

As their name suggests, spam traps are literal traps for spammers.
They are email addresses that Internet Service Providers (ISPs) and blacklist providers use to lure in and block spam senders. Spam traps don’t belong to real human beings and their only purpose is to prevent fraud.

They are email addresses that Internet Service Providers (ISPs) and blacklist providers use to lure in and block spam senders. Spam traps don’t belong to real human beings and their only purpose is to prevent fraud.

Le trappole antispam incontaminate sono indirizzi e-mail creati da provider di servizi Internet (ISP) e fornitori di blacklist specificamente per attrarre e quindi bloccare gli spammer. Le trappole di spam incontaminate sono accessibili al pubblico online per gli scraper web per trovarle e raccoglierle. Gli ISP utilizzano trappole antispam incontaminate per rilevare mittenti dannosi

Le trappole antispam sono errori di posta elettronica creati da provider di servizi Internet (ISP) e fornitori di blacklist per ottenere informazioni sulle migliori pratiche di marketing. Questi indirizzi contengono errori ortografici intenzionali nel nome del dominio, ma non rimbalzano. Gli ISP li usano per analizzare il tipo di errore e-mail trappole di spam che ricevono e rilevare potenziali mittenti dannosi.

L'unico modo in cui una trap di spam può finire nel tuo elenco è se non segui le migliori pratiche di email marketing. Pertanto, evitare di acquistare elenchi di posta elettronica, rimuovere periodicamente abbonati non coinvolti e utilizzare un servizio di convalida e-mail per eliminare i rimbalzi.

Your sender reputation is essential in email marketing. There are several factors that determine your reputation, and one of them is your email list hygiene.
If you have a high bounce rate and your emails hit spam traps, that’s a sign you haven’t been maintaining your list. You either bought it, or you haven’t been diligent about removing bad data from a list you’ve grown yourself. Either way, your sender reputation suffers every time your emails hit a spam trap, and that affects your deliverability, as well.

When Internet Service Providers (ISPs) decide how to handle your emails, the first thing they look at is your sender reputation. So, if your reputation has taken a hit because of the spam traps in your list, ISPs see that as a sign of poor email marketing practice.
As a result, they’ll either deliver your emails to people’s Spam folder, or not deliver them at all.

There’s good news, though. A smart email validation system can spot and remove spam traps from your list, thus helping you rebuild your reputation and improve your deliverability.

The best verification and cleaning starts with ZeroBounce

Try It Free

Validate 100 emails now for free!